Home Page

     
<<< torna indietro  
   
Clicca per ingrandire
CHRÒNOS e KAIROS  
     
Leonardo Martellucci - Curatore: Lorenzo Barbaresi - Galleria Canovaccio, Largo Filippo Micheli 20, Terni - Sabato 21 Aprile 2012 ore 18.00  
Genere: Personale d’ arte contemporanea
Titolo: “CHRÒNOS e KAIROS”
Artista: Leonardo Martellucci
Curatore: Lorenzo Barbaresi
Luogo: Galleria Canovaccio, Largo Filippo Micheli 20, Terni
Inaugurazione: Sabato 21 Aprile 2012 alle ore 18.00
Ingresso gratuito
Durata: Da Sabato 21 Aprile 2012 alle ore 18.00 a Domenica 06 Maggio con i seguenti orari da Martedì al Sabato ore 9.30-13 e 16.30-20, Domenica: 16.30-20

Info: 347.1818236__327.8287058
e-mail: gallcanovaccio@yahoo.it
www.facebook.com/GalleriaCanovaccio


La Galleria Canovaccio inaugura sabato 21 Aprile alle ore 18 “CHRÒNOS e KAIROS” mostra personale di Leonardo Martellucci, a cura di Lorenzo Barbaresi.
In questa sede vengono presentate 15 opere riguardanti gli ultimi anni di produzione dell’ artista dalle quali traspare un percorso creativo in continuo mutamento. Il bisogno comunicativo dell’ autore diventa opera dopo opera più forte fino a prendere la forma tipica della figurazione con un progressivo decentramento dall’ Action Painting.
In questi lavori il temperamento vulcanico dell’ artista viene mitigato dal tempo che passa e dalla maturità, non solo artistica, che inevitabilmente fa parte del nostro percorso vitale. Chrònos appunto, il tempo per gli antichi greci, quello logico, quello che passa inesorabile a scandire i nostri giorni, la nostra età. Forse a questo pensava Leonardo Martellucci quando realizzava le sue tele cercando di rappresentare un così grande tiranno senza però dimenticarsi di omaggiarlo per il suo fratello meno conosciuto ma ovviamente più amato: Kairos appunto la parola con cui i greci indicavano il tempo di mezzo in cui qualcosa di magico accade, quindi il tempo divino, il momento giusto, opportuno. Le due divinità erano adorate in maniera differente in quella civiltà tanto da dare a Chrònos un posto di eccellenza nell’ Olimpo mentre Kairos veniva considerato una divinità minore.
La mostra ad ingresso gratuito sarà aperta dalla performance musicale di “Q-Artet” (Matteo Sperandio - violino, Matteo Ceccarelli - violino, Gianluca Pirisi - violoncello e Simone Pirisi – contrabbasso) che eseguiranno musiche di Corelli, Mozart, Ceccarelli, Pirisi, Grillo.

LEONARDO MARTELLUCCI nasce a Terni il 22 agosto del 1981.
A quattordici anni si avvicina alla pittura osservando sua madre che eseguiva per diletto alcune caricature. La sua formazione avviene presso l'Istituto Statale d'Arte Leoncillo Leonardi di Spoleto, dove consegue il diploma in scenotecnica d'arte applicata. Nel 1998 si dedica alla figurazione e in particolare alla ricerca della perfezione nelle forme anatomiche fino a quando, dopo sei anni, si avvicina d'impatto, come per un’incombente necessità, all' Action Painting che lo porta a scoprire la potenza degli artisti che hanno fatto di questo movimento uno “stile di vita”. La conoscenza di pittori come De Kooning e Pollock sconvolge la sua percezione artistica tanto da passare dal tratto al dripping (colatura) con una straordinaria creatività e con grande saggezza nell’utilizzo dei vari materiali.
Sono entrato senza alcun timore, tra barattoli di colori, smalti e vernici. Una botte di buon vino. Ho la certezza
che quando non c'è nessuno, lì dentro avvengano fatti del tutto eccezionali. Si viene stretti da braccia senza tem-
po. Fulmini di colori che dilaniano ogni certezza. L'orologio della vita inizia a girare, tra l'amore di una madre
creatrice e le conseguenze delle scelte umane. L'orologio continua a girare. Fontane di pura acqua che rendo-
no limpido l'animo del fanciullo. Quel fanciullo che nella sua vita, breve attimo di tempo, incontrerà ostacoli
viscidi di belve animali e soprattutto di belve umane che hanno dimenticato il senso della condivisione umana. Il
fanciullo cresce, il suo corpo cambia, le sue esigenze si fanno certezze e si affanna a ricercare il colore perfetto.
Quel colore che non ha nome ma che è nei pensieri, nelle mani e nelle dita dell'artista e che ognuno di noi, pur
se con fugace sguardo, lo riconoscerà. Si giunge improvvisamente davanti alla tela più grande, dove il nostro
sguardo sprofonda e dove ogni uomo è uguale all'altro. Quando l'uomo avrà consapevolezza della morte allo-
ra si sentirà un uomo libero. La nostra condizione inizia con la terra e ritorna alla terra in un fugace battito di lan-
cetta.
E poi continuando il percorso si ha l'impressione di essere parte di quell'orologio. L'orologio si rompe ma il
tempo continua a creare vita. Il colore rimarrà sempre lì, su quelle tele, su quel pavimento come idea che aspira
alla perfezione di se stesso. Quel colore che va oltre la vita umana e che per sempre inseguirà il Tempo. Quan-
do avrete la possibilità e la fortuna, come è capitato a me, di poter osservare dal vivo queste opere d'arte,
allora un grammo del vostro corpo rimarrà eterno
Mi scuso se in questa breve introduzione non ho approfondito l'opera di Leonardo Martellucci con collegamenti
e richiami da storico dell'arte. Avrei potuto citare Pollock, per la chiara vicinanza tecnica. E poi a ritroso,
andando contro-Tempo, avrei potuto citare Picasso per le molteplici prospettive e sguardi verso la vita. Avrei
potuto citare gli impressionisti, per aver ricreato una nuova realtà. Avrei potuto citare i grandi maestri, Cara-
vaggio, Leonardo etc. per aver creato un fondamento della pittura moderna. Avrei potuto citare anche il desi-
derio iconoclasta dei primitivi che volevano imprimere sulla pietra il percorso della loro vita. Purtroppo io
rimango solo un piccolo autore, e non uno storico dell'arte, che chiamato dall'amicizia ad osservare questa
immensità di colori ne è rimasto folgorato.
Matteo Ceccarelli
PREMESSA
2
LA CULLA _ s 45 x 120 cm, 2011
malto, gomma lacca, impregnante su tavola _
3
ANTICO IDEALE _ smalto, tempera murale, gomma lacca, quarzo su tela _ 54 x 90 cm, 2011
4
BRANO DI NOVEMBRE _ smalto, gomma lacca, impregnante su tela _ 107 x 47 cm, 2012
CHRÒNOS E KAIROS _ smalto, tempera murale, gomma lacca, impregnante, olio su tela _ 200 x 94 cm, 2011
5
ILLUSIONE DI LIBERTÀ _ smalto, gomma lacca, impregnante, olio su tavola _ 90 x 90 cm, 2012
6
IL BAZAR DI SUA MAESTÀ _ smalto, tempera murale, gomma lacca, trucco da donna, acrilico su tela _ 300 x 50 cm, 2011
IL BARACCONE DEL RE _ smalto, tempera, gomma lacca su tela _ 45 x 130 cm, 2011
7
IL RE CHRÒNOS _ smalto, tempera murale, gomma lacca su tela _ 145 x 175 cm, 2011
8
NONOSTANTE ITALIANO _ smalto, tempera murale, gomma lacca su tela _ 70 x 47 cm, 2011
9
ECCO LA GIOIA _ smalto, tempera murale, gomma lacca su tela _ 120 x 86 cm, 2011
10
OVUNQUE SALVEZZA _ smalto, tempera murale, gomma lacca, olio su tavola _ 125 x 40 cm, 2012
11
FOBIE _ smalto su tela _ 140 x 90 cm, 2005
12
CHRÒNOS SI FA BEFFA DELL'UOMO _ smalto, tempera murale, gomma lacca, olio su tela _ 38 x 120 cm, 2011
DISFATTA DEL GENIO ITALICO _ smalto, gomma lacca, collage, olio su tela _ 56 x 170 cm, 2012
13
FONTE DELLA SAGGEZZA _ smalto, impregnante su tela _ 40 x 120 cm, 2011
L'ALIENATO _ smalto, tempera murale, gomma lacca, olio su tavola _ 40 x 125 cm, 2011
14
MACERIE _ smalto, bitume veneziano su tela _ 38 x 95 cm, 2011
15
LA MORTE _ tempera murale, gomma lacca, quarzo su tela _ 190 x 372 cm, 2010
16
IL RESTO LO FA IL TEMPO _ smalto, tempera murale, gomma lacca su tela _ 15 x 114 cm, 2011
17
FANTASMI ABISSATI _ smalto, tempera murale, gomma lacca, olio su tela _ 90 x 90 cm, 2011
18
AFFASCINANTE DERELITTO _ smalto, tempera murale su tela _ 190 x 40 cm, 2008
19
IL FANCIULLO KAIROS _ smalto, gomma lacca, cera su tela _ 90 x 90 cm, 2011
20
NON PIÙ UOMO _ smalto, tempera, gomma lacca, carboncino su tavola _ 40 x 125 cm, 2011
21
PER SEMPRE SCHIAVO _ gesso, gomma lacca _ 20 x 25 cm, 2011
22
BIOGRAFIA
LEONARDO MARTELLUCCI nasce a Terni il 22 agosto del 1981.
A quattordici anni si avvicina alla pittura osservando sua madre che esegui-
va per diletto alcune caricature. La sua formazione avviene presso l'Istituto
Statale d'Arte Leoncillo Leonardi di Spoleto, dove consegue il diploma in
scenotecnica d'arte applicata.
Nel 1998 si dedica alla figurazione e in particolare alla ricerca della
perfezione nelle forme anatomiche fino a quando, dopo sei anni, si avvicina
d'impatto, come per un'incombente necessità, all'Action Painting che lo porta
a scoprire la potenza degli artisti che hanno fatto di questo movimento uno
“stile di vita”. La conoscenza di pittori come De Kooning e Pollock sconvolge
la sua percezione artistica tanto da passare dal tratto al dripping (colatura)
con una straordinaria creatività e con grande saggezza nell'utilizzo dei vari
materiali. Con questa tecnica decide di eseguire ed esporre i propri lavori
nel 2004 e nel 2005 alla Manifestazione artistica Ternana Cavour Art.
Nel 2006 decide di allestire la prima personale e partecipa a una
Collettiva a Narni dal titolo “Bravio” con il patrocinio del Comune di Narni.
Nel 2007 arriva la prima chiamata dalle gallerie d'arte della sua regione
con una mostra alla “Galleria Duomo” di Spoleto.
Questo segna una svolta nella sua carriera artistica e, forte di un consenso
generale intorno al suo operato, sente di voler vivere nel 2008
un'esperienza più internazionale inviando due opere, poi selezionate, alla
commissione per l'inserimento alla Biennale San Pietroburgo.
Questo riconoscimento rende il 2008 l'anno più importante della sua carrie-
ra, arricchita dalla Personale di pittura presso la sede dell'Associazione
Culturale “Rocca dell'Arte” a Terni, alla Collettiva “Dialogo tra natura e
storia” (omaggio a Giuseppe de Gregorio) a Spello e alla Collettiva
“Coinvolgente” presso l'Atelier Mitti a Milano.
23
Nel 2010 realizza una personale presso Associazione Culturale “Esatto
Opposto” a Terni dal titolo “Eterno contrasto” a cura di Lorenzo Barbaresi.
Quasi contemporaneamente inizia la collaborazione con Charlotte
Infantellina in occasione della collettiva “On Sale” presso “Galleria
Infantellina Contemporary” di Berlino; di li a poco la curatrice lo seleziona
ancora per la collettiva “Group exhibition” presso la stessa sede.
Nel 2011 il calendario degli eventi diventa serrato. Da segnalare il premio
della critica al settimo concorso internazionale “LA SPADARINA 2011” sul
tema “La materia e lo spirito” presso la galleria “La Spadarina” di Piacenza
dove realizza di seguito una personale, ed ancora una collettiva intitolata
“EGOS II Contemporary Art Exhibition” presso la Royal Opera Arcade
Gallery, Londra. In questo anno le sue opere entrano in esposizione perma-
nente presso la Galleria Canovaccio di Terni e presso la Galleria “La
Spadarina” di Piacenza. Nello stesso anno realizza a scopo benefico lo
stemma per le maglie della “St. Francis Nursery Sch.” Uganda (Africa).
Siamo giunti cosi all'anno corrente dove continuano a susseguirsi esperienze
internazionali con una collettiva dal titolo “Los diàlogos de los colores VI
Ediciòn” Crisolart Galleries New York (U.S.A.) e una collettiva intitolata
“Dimensioni Astratte” presso la Crisolart Galleries di Barcellona (Spagna).
Di recente una sua opera, “L'alienato”, viene pubblicata sul bimestrale
“Effetto Arte” diretto da Paolo Levi.
NOVAGREEN S.R.L.
Roma, Via Liberiani, 17
Terni, Via Bartocci, 12/34b
tel. 0744 813191 fax 0744 1901005
www.novagreen.it
PROMOCASA, Franchising Immobiliare
AGENZIA 1 S.R.L.
Terni, Via Lungonera Savoia 12/e
tel. 0744 460193 fax 0744 460452
www.servizipromocasa.it
GLOBO FINANZA S.R.L.
Terni, Via dell’ Ospedale, 49
tel. 0744 432431 fax 0744 448871
www.globofinanza.com
Arti Grafiche Celori S.n.c.
Terni, Via Maestri del Lavoro, 47
tel. 0744 813512 fax 0744 813029
www.grafichecelori.com
BAR DAYANA
Coffe, Cocktail bar, Slot Machine
Terni, Via Castello, 58
tel. 0744 407972
bigiotteria / articoli da regalo
ricevitoria lotto e superenalotto
Punto LIS / moneytrasfer
Terni, Via Benedetto Brin, 5
tel./fax 0744 425659
Alessia
Piazza Valnerina
OSTERIA GARIBALDI di Digiovanni Catia
Terni, Via Garibaldi, 27
tel. 0744 429511
www.osteria-garibaldi.it
con il contributo di:
 
   
   
   
 

Lorenzo Barbaresi