Home Page

     
<<< torna indietro  
   
Clicca per ingrandire
Presque Rien  
     
di Luc Ferrari e Brunhild Ferrari Meyer - presso ERRATUM di Milano dal 19 settembre al 10 ottobre 2017  
PRESQUE RIEN | Quasi niente: Tautologie
Photogravures e Photomontages di Luc e Brunhild Ferrari
a cura di Sergio Armaroli e Steve Piccolo
in collaborazione con Andrea Cernotto


ERRATUM | Milano
Erratum: what is the place for sound art?
19 settembre - 10 ottobre 2017 | Inaugurazione martedì 19 settembre, ore 20

Nello spazio di consistenza poetica di Erratum, quasi come uno specchio, sono presentati alcuni Photogravures di Luc Ferrari scelti in opposizione dialettica con i Photomontages di Brunhild Ferrari Meyer come “rappresentazione spaziale” di un costante dialogo di lavoro e di vita.
Erratum accoglie il nuovo libro biografico e documentario di Brunhild Ferrari e Jérôme Hansen Luc Ferrari, Musiques dans les spasmes, Ecrits (1951-2005), Les Presses du Réel, 2017, che verrà presentato il giorno dell’inaugurazione. Nello spazio sarà inoltre possibile ascoltare i suoni dell’installazione sonora a collage(s) quale tributo a Luc Ferrari realizzata a partire da un’idea in forma di Call di Steve Piccolo.
Per l’occasione verrà realizzata la performance del 1969 Tautologos III ou vous plairait - il de tautologuer avec moi? di Luc Ferrari con la partecipazione del pubblico per un massimo di sette partecipanti (necessaria la prenotazione all’indirizzo mail erratumemme@gmail.com). Nei giorni di apertura della mostra verranno discusse, in forma di esecuzione condivisa, le opere Société I, action pour le public (1965), Société VI, action pour public solo (1969) con la visione del video Spontané IV del 1962.
Accompagna l’esposizione un catalogo a tiratura limitata (50/50) con una raccolta di immagini private scattate, come “souvenirs”, durante la vita di Luc Ferrari in forma di photo album e roman photo con un contributo critico di Sergio Armaroli, una sovrascrittura di Steve Piccolo e testi di Brunhild Ferrari e Andrea Cernotto.
Spazio di ascolto e sperimentazione, Erratum si presenta al pubblico come un laboratorio di idee dove la contaminazione tra le arti e il loro incontro con la musica porta a risultati inaspettati proponendosi come punto di riferimento per creativi, musicisti, poeti e artisti. L’evento è realizzato in collaborazione con MADE4ART di Milano.

Luc Ferrari nasce a Parigi nel 1929. Inizia a comporre nel 1946, mentre studia pianoforte al Conservatorio; nel 1958 entra nel Groupe de Musique concrète rimanendovi fino al 1966. Collabora con Pierre Schaeffer alla creazione del Groupe de Recherche Musicale; svolge attività pedagogiche, realizza una serie di programmi sulla musica concreta, porta avanti una ricerca strumentale individuale e d’insieme e co-realizza una serie di programmi televisivi. Numerosi nel corso della sua carriera i concerti, i riconoscimenti e le retrospettive dedicate alla sua produzione artistica, che si sono tenute in tutto il mondo. Si spegne ad Arezzo nel 2005.
Brunhild Ferrari Meyer, compositrice e artista, ha lavorato sul rapporto suono e immagine con Pierre Schaeffer al Service de la Recherche de l'ORTF, ente pubblico francese di diffusione radiofonica. Ha realizzato nel corso del tempo diverse trasmissioni radiofoniche in Francia, Stati Uniti e Germania. Dopo la scomparsa del marito Luc, nel 2005, ha fondato l’Association Presque Rien, les amis autour de Luc Ferrari e ha avviato e organizzato il concorso biennale Presque Rien, attualmente alla sua quarta edizione.




PRESQUE RIEN | Quasi niente: Tautologie
Photogravures e Photomontages di Luc e Brunhild Ferrari
a cura di Sergio Armaroli e Steve Piccolo
in collaborazione con Andrea Cernotto
19 settembre - 10 ottobre 2017 | Inaugurazione martedì 19 settembre, ore 20
Orari di apertura: su appuntamento
Catalogo della Collana MADE4ART
disponibile in sede o scaricabile dal sito Internet www.made4art.it
ERRATUM
Via Doria 20, 20124 Milano
www.erratum.it | erratumemme@gmail.com | +39.333.9692237
In collaborazione con



MADE4ART | Comunicazione e servizi per l’arte e la cultura
di Vittorio Schieroni ed Elena Amodeo
www.made4art.it | press@made4art.it
 
   
   
   
Vittorio Schieroni