Home Page

     
<<< torna indietro  
   
Clicca per ingrandire
Uno spettacolare dipinto ad olio di Lagar del 1917, all'asta  
     
Il 22 febbraio la casa d'aste di Barcellona venderà uno straordinario quadro del pittore spagnolo, oltre ad opere di Dalì, Frederic Amat...  

Uno spettacolare dipinto ad olio di Lagar del 1917, all'asta a LA SUITE

Il 22 febbraio la casa d'aste di Barcellona venderà uno straordinario quadro del pittore spagnolo, oltre ad opere di Dalì, Frederic Amat,
Anton Patiño, Anton Lamazares e Juan Adrio.


Febbraio 2018
La prossima asta de LA SUITE è dedicata ai cosiddetti Interni del secolo XX: Arte, Design e Fotografia, una collezione di dipinti, arti decorative, mobili, fotografia e design di un periodo che va dall’Art Nouveau alla fine del ventesimo secolo. Il lotto 34 è un dono per gli amanti dell'arte d'avanguardia, un olio su tela di Celso Lagar (100 x 73 cm.) datato 1917 che, "per la sua qualità e importanza, è davvero un pezzo degno di un museo", riconosce Beatriz du Breuil, direttrice de LA SUITE. L'opera, firmata, proviene da una collezione privata che l'ha acquistata nel 1944 e da allora è rimasta nella stessa famiglia.
Du Breuil spiega che l'artista di Ciudad Rodrigo "viaggiò per la prima volta a Parigi nel 1911, dove ha fatto amicizia con Modigliani, Max Jacob, Blaise Cendrars, Derain e Leger e con i rivenditori Paul Guillaume e Zborowski. Alla fine del 1914 tornò a Barcellona, ​​e Girona, all'apice del Noucentisme". In un'edizione di Vell I Nou del 1916 è uscita la critica di una sua esposizione nelle Galerías Laietanas di Barcellona: "Lagar è uno dei fauves di maggior valore che ha avuto la Spagna; sta dando una vera lezione di energia e rinnovamento a molti dei nostri artisti che ancora chiudono gli occhi per paura, quando devono mettersi in gioco". Nel 1917 passò per Madrid prima di stabilirsi definitivamente a Parigi. Dell'anno precedente ci sono alcune opere che anticipano l'arrivo dell’opera che è all'asta, come Jugadors d’hostal (1916), che presenta grandi somiglianze, in un'armonia tra uomo e natura. La professoressa Isabel García evidenzia l’opera di Lagar nella sua tesi di dottorato, in particolare "il fauvismo, il cubismo e primitivismo che formano gli elementi di base del suo planismo".
Secondo Celso Lagar, "il volume esistente tra un oggetto che figura prima di tutti e l’ultimo – una serie di volumi che io chiamo interni- è la compenetrazione dell'ambiente e dell'aria dentro una superficie piana. Il sentimento è una condizione indispensabile per la pittura, così come le Belle Arti, ma questa sensazione scompare presto (sic) appena il 'maestro raffinato' comunica la sua façon di vedere dans l’esprit de l’homme innocent”.

Oltre all’olio di Lagar, LA SUITE metterà in vendita il 22 febbraio vari disegni di Salvador Dalí, tra i quali una composizione delle sue mitiche formiche realizzate in inchiostro su una foto-ritratto del famoso surrealista. Nel campo della fotografia è in vendita anche una raccolta di fotografie originali di Dalí e Brigitte Bardot e opera contemporanea di Juan Adrio.
Inoltre va evidenziata una magnifica opera del 1990 del grande Frederic Amat, così come alcune opere degli artisti della Galizia Antón Patiño e Antón Lamazares.
Nell’area del design ci saranno mobili di importanti ebanisti Art Deco francesi come Jules Leleu e Jean Desnos, e danesi degli anni 60, come Rammeskow, Buch e Krass.
La commissione dell'acquirente è del 24,20% (IVA inclusa)


Esposizione: dal 10 al 22 febbraio
Da lunedì a venerdì: dalle 10 alle 14 e dalle 16:30 alle 20.
Sabato: dalle 10 alle 14 e dalle 17 alle 20.
La Suite Subastas. Conde de Salvatierra, 8. 08006, Barcellona
Tel. + 34 93 300 14 77 - Fax. + 34 93 300 27 60
www.suitesubastas.com
suite@suitesubastas.com
www.facebook.com/LaSuiteSubastas
Twitter: @suitesubastas / Instagram: @lasuitesubastas

 
   
   
   
LA SUITE