Home Page

     
<<< torna indietro  
   
Clicca per ingrandire
SENZA TITOLO 2005  
     
Jannis Kounellis in Statale | 19 febbraio, ore 17:30 | Università degli Studi di Milano  
UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO
Dal 20 febbraio 2018
SENZA TITOLO 2005
JANNIS KOUNELLIS IN STATALE

Sarà esposta al pubblico nella sede centrale della Statale l’imponente
opera di Jannis Kounellis, uno dei maggiori artisti del Novecento
e tra i massimi rappresentanti dell’Arte Povera.
L’opera è stata concessa in comodato gratuito
all’Ateneo dalla Fondazione Arnaldo Pomodoro.

Inaugurazione: lunedì 19 febbraio ore 17.30

La Fondazione Arnaldo Pomodoro e l’Università degli Studi di Milano si fanno promotori
dell’iniziativa Jannis Kounellis in Statale, a un anno dalla scomparsa dell’artista.

Dal 20 febbraio, la sede centrale dell’Ateneo (settore didattico di via Festa del Perdono 3)
ospiterà l’opera Senza titolo (2005) di Jannis Kounellis (1936-2017), concessa in comodato
gratuito alla Statale dalla Fondazione Arnaldo Pomodoro, che nel 2006 invitò l’artista ad allestire
nel proprio spazio espositivo di Via Solari 35 a Milano, la grande mostra intitolata “Atto unico”,
curata da Bruno Corà.
Senza titolo si presenta come una lunga putrella di ferro, montata in verticale, che occupa in
altezza tutto lo spazio, dal pavimento al soffitto. Sulla sua sommità è adagiata una grande risma di
fogli da disegno, che piegandosi naturalmente verso il basso formano una sorta di capitello.
Il ferro, come materiale grezzo e industriale e la struttura della putrella, come elemento che evoca
la costruttività, ricorrono spesso nel lavoro di Kounellis, mentre i fogli da disegno rimandano
all’attività tradizionale dell’artista.
Realizzata appositamente per gli spazi della prima sede della Fondazione Pomodoro e alta 540 cm,
l’opera si inserisce perfettamente nell’architettura del nuovo spazio che la ospiterà in Statale,
progettato da Piero Portaluppi nei primi anni Cinquanta. L'opera di Kounellis si aggiunge alle
importanti testimonianze di arte del Novecento (da Wildt a Fontana) già presenti nella sede
centrale dell'Università e va ad arricchire la collezione permanente d'arte contemporanea avviata
negli ultimi anni grazie al progetto La Statale Arte, che comprende già i lavori di Nanda Vigo,
Mikhail Ohanjanian e Paolo Icaro – il cui intervento è attualmente in corso - e che nasce proprio
per valorizzare la suggestione del colloquio tra la monumentalità dell’architettura della Ca’ Granda
e le interpretazioni del presente, favorendo la più ampia diffusione dell’esperienza artistica.





Questa iniziativa rappresenta una tappa fondamentale dell’attività della Fondazione Arnaldo
Pomodoro, nell’ottica di far conoscere la propria collezione al di fuori degli spazi museali e dei
luoghi solitamente adibiti a esposizioni d’arte, per rendere patrimonio di tutti l’arte
contemporanea.
L’inaugurazione si terrà lunedì 19 febbraio, ore 17.30, alla presenza di Gianluca Vago, rettore
dell’Università degli Studi di Milano, di Filippo Del Corno, assessore alla Cultura del Comune di
Milano e di Carlotta Montebello, segretario generale della Fondazione Arnaldo Pomodoro.
Seguirà, in Aula Magna, la proiezione del film Atto unico di Jannis Kounellis, girato da Ermanno
Olmi durante l’allestimento della mostra del 2006. Al termine interverranno Arnaldo Pomodoro e i
professori Raffaele De Berti e Giorgio Zanchetti.

SENZA TITOLO (2005)
JANNIS KOUNELLIS IN STATALE
Inaugurazione : lunedì 19 febbraio 2018 ore 17.30
Università Statale di Milano
Ritrovo nell’ Atrio dell’Aula Magna
Via Festa del Perdono 7

Esposizione permanente
Dal 20 febbraio
Università Statale di Milano
Settore didattico (atrio aula 113)
Via Festa del Perdono 3
Orario: dal lunedì al venerdì 9-19
Ingresso libero

Ufficio stampa Fondazione Arnaldo Pomodoro
CLP Relazioni Pubbliche
Anna Defrancesco, tel. 02 36 755 700
anna.defrancesco@clponline.it; www.clponline.it

Ufficio stampa Università Statale di Milano
Anna Cavagna e Glenda Mereghetti
Tel. 02 50312983 - Cell. 3346866587
ufficiostampa@unimi.it

Comunicato stampa e immagini su www.clponline.it
 
   
   
   
Fondazione Arnaldo Pomodoro