Home Page

     
<<< torna indietro  
   
Clicca per ingrandire
STORIE MILANESI – VIDEO  
     
17 febbraio 2018 ore 14.00/15.00 Triennale di Milano, all’interno della mostra 999 Una collezione di domande sull’abitare contemporaneo  
“999 una collezione di domande sull’abitare contemporaneo”:

SABATO 17 FEBBRAIO FONDAZIONE ADOLFO PINI E NABA
PRESENTANO ALLA TRIENNALE DI MILANO “STORIE MILANESI –
VIDEO”.

Sabato 17 febbraio 2018 dalle ore 14.00 alle 15.00 sarà presentato alla
Triennale di Milano, all’interno della mostra 999 Una collezione di domande
sull’abitare contemporaneo, il progetto “Storie Milanesi – video”, nato
dalla collaborazione tra la Fondazione Adolfo Pini e NABA-Nuova
Accademia di Belle Arti.

Il lavoro è stato condotto all’interno del modulo di montaggio avanzato
tenuto dalla docente Maresa Lippolis, che ha coordinato gli studenti del
Triennio in Media Design e Arti Multimediali di NABA, nella realizzazione dei
video dedicati ad alcuni fra i protagonisti di Storie Milanesi
(www.storiemilanesi.org), il progetto della Fondazione Adolfo Pini, curato
da Rosanna Pavoni, che mette a circuito 15 case museo, atelier d’artista,
studi di architetti e designer. Uno strumento virtuale che, nella realtà,
accompagna il viaggiatore in un percorso urbano inedito per guardare alla
città, ai suoi quartieri, ai suoi luoghi più simbolici con lo sguardo sensibile di
quei cittadini che hanno lasciato un patrimonio di cultura, di saperi e di
bellezza.








In particolare i video raccontano tre delle quindici case – museo che fanno
parte del circuito di Storie Milanesi: Villa Necchi Campiglio (autori video:
Jacopo Scarparo, Marco Traverso, Giacomo Pandiani, Alessio Cerquiglini), la
Casa di Lalla Romano (autori video: Luana Zedda, Elisa Greco, Nicola di Lollo,
Noemi Giovannino) e lo Studio Mario Negri (autori video: Amos Vespero,
Giorgia Oresta). Una narrazione che si snoda tra le biografie, i quartieri, i
periodi storici e le differenti professionalità di illustri milanesi che hanno
dato vita a fondazioni e musei che, oggi, racchiudono la testimonianza della
loro opera. Dopo la presentazione alla Triennale di Milano i tre video
saranno disponibili sul nuovo canale YouTube della Fondazione Adolfo Pini
(bit.ly/2ERwOFB).

Con questo nuovo progetto, la Fondazione Adolfo Pini conferma ancora una
volta la volontà di lavorare con i giovani artisti, con l’obiettivo di porsi quale
luogo di incontro e valorizzazione della scena dell’arte giovanile nazionale
e internazionale a Milano.


Storie Milanesi
Storie Milanesi è un progetto della Fondazione Adolfo Pini curato da Rosanna Pavoni, con la
collaborazione del Comune di Milano e il contributo di Fondazione Cariplo, che attraverso la
piattaforma digitale storiemilanesi.org, consultabile e fruibile con diverse chiavi di lettura e
filtri tematici in italiano e in inglese, mette a circuito 15 case museo, atelier d’artista, studi
di architetti e designer. Uno strumento virtuale che, nella realtà, accompagna il viaggiatore
in un percorso urbano inedito per guardare alla città, ai suoi quartieri, ai suoi luoghi più
simbolici con lo sguardo sensibile di quei cittadini che hanno lasciato un patrimonio di
cultura, di saperi, di bellezza. Illustri collezionisti, artisti, architetti designer e scrittori che,
attraverso i propri luoghi dell’abitare domestico e professionale, trovano voce nei racconti
scritti da Gianni Biondillo, scegliendo Milano come io narrante in un appassionante viaggio







che rende il progetto ancora più unico. Ciascun personaggio è legato agli altri per vissuto,
storia, inclinazioni personali o presenza sul territorio milanese. Attraverso di loro, sulla
piattaforma digitale sono delineabili percorsi virtuali e reali che accompagnano il lettore da
una soglia all’altra nei diversi quartieri di Milano dove hanno abitato e/o lavorato. Partner
del progetto sono infatti, oltre a Fondazione Adolfo Pini, Associazione ‘Per Mario Negri-Per
la Scultura’, Casa del Manzoni, Centro Artistico Alik Cavaliere, FAI – Fondo Ambiente Italiano
Villa Necchi Campiglio, Fondazione Achille Castiglioni, Casa Museo Boschi Di Stefano,
Fondazione Franco Albini, Fondazione Corrente - Studio Treccani, Fondazione Studio Museo
Vico Magistretti, Museo Bagatti Valsecchi, Museo Poldi Pezzoli, Spazio Tadini, Studio Museo
Francesco Messina.


Fondazione Adolfo Pini
Nata nel 1991 per volontà di Adolfo Pini (1920-1986), la Fondazione che porta il suo nome
ha sede a Milano nell’elegante palazzina di fine Ottocento in Corso Garibaldi 2. Oltre ad
Adolfo Pini, uomo di scienza e docente di fisiologia, qui ebbe dimora e studio il pittore Renzo
Bongiovanni Radice (1899-1970), zio materno di Pini, che fu una figura chiave nella
formazione culturale del nipote, guidandone in particolare l’interesse verso le arti. Per
volontà di Adolfo Pini la Fondazione è dedicata alla memoria dello zio con l’obiettivo di
promuoverne e valorizzarne l’opera pittorica, attraverso studi e mostre, e il sostegno ai
giovani artisti attivi in tutte le arti, con borse di studio, offerte formative e altre iniziative.
Essa promuove inoltre anche la figura di Adolfo Pini che, accanto alla sua attività scientifica,
fu anche scrittore, poeta, compositore e appassionato d’arte, rappresentando una perfetta
sintesi di cultura scientifica e umanistica. Tra le iniziative promosse dalla Fondazione Adolfo
Pini vi è Storie Milanesi, a cura di Rosanna Pavoni e i progetti dedicati all’arte
contemporanea a cura di Adrian Paci.


NABA
NABA, Nuova Accademia di Belle Arti, è un’Accademia di formazione all’arte e al design: è
la più grande Accademia privata italiana e la prima ad aver conseguito, nel 1980, il
riconoscimento ufficiale del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR).
Offre corsi di primo e secondo livello nei campi design, fashion design, grafica e
comunicazione, arti multimediali, scenografia e arti visive, per i quali rilascia diplomi
accademici equipollenti ai diplomi di laurea universitari. Nata per iniziativa privata a Milano







nel 1980 per volontà di Ausonio Zappa, Guido Ballo e Gianni Colombo, ha avuto da sempre
l’obiettivo di contestare la rigidità della tradizione accademica e di introdurre visioni e
linguaggi più vicini alle pratiche artistiche contemporanee e al sistema dell’arte e delle
professioni creative. NABA è stata inserita da Domus Magazine tra le 100 migliori scuole di
Design e Architettura in Europa, da Frame tra le 30 migliori scuole postgraduate di Design e
Fashion al mondo e da BoF – Business of Fashion nel Global Fashion School Ranking.


Ufficio stampa Fondazione Adolfo Pini
ddl studio T +39 02 8905.2365
Alessandra de Antonellis
E-mail: alessandra.deantonellis@ddlstudio.net | T 339 3637.388
Laura Cometa
E-mail: laura.cometa@ddlstudio.net | T 3271778443

Ufficio Comunicazione NABA
Marina Fantini marina.fantini@naba-da.it
www.naba.it
 
   
   
   
Laura Cometa