Home Page

     
<<< torna indietro  
   
Clicca per ingrandire
PASINI E L'ORIENTE. Luci e colori di terre lontane.  
     
17 marzo - 1 luglio 2018 - Fondazione Magnani Rocca, Mamiano di Traversetolo – Parma.  
PASINI E L'ORIENTE
17 marzo - 1 luglio 2018
Oriente di fascino e mistero, di paesaggi sconfinati e odalische, di suggestive rovine, di terre lontane, di meraviglie ed esotiche bizzarrie.
Quella di Alberto Pasini (Busseto 1826 – Cavoretto 1899) pittore e viaggiatore, è una storia che contiene altre storie, dipinti come diari di viaggio, orizzonti immaginifici in cui lo spettatore può abbandonarsi.

La Fondazione Magnani-Rocca dedica proprio a Pasini la sua mostra di primavera PASINI E L’ORIENTE. Luci e colori di terre lontane, a cura di Paolo Serafini e Stefano Roffi. Un viaggio di oltre 100 opere fra dipinti e lavori grafici, dalla Persia alla Turchia passando per l'Egitto, per riscoprire la grande pittura orientalista dell’Ottocento nelle splendide sale della Villa dei Capolavori a Mamiano di Traversetolo, presso Parma.





È una pittura, quella di Pasini, che prende le distanze dal lavoro di tutti gli altri interpreti della stagione orientalista dell‘Ottocento, perché non si propone di presentare l’immagine dell’Oriente che il pubblico occidentale richiedeva e alla quale era abituato, ma di creare immagini nuove, aprendo un dialogo artistico con una cultura altra, attraverso la presentazione “dall’interno” dei suoi contenuti, usi, costumi, atmosfere.

Un modello pittorico e di dialogo artistico che divenne un unicum, e che oggi, per l’importanza del tema, acquista un valore e un significato di grande attualità.






Scopri la mostra PASINI E L'ORIENTE
La Villa dei Capolavori


La Fondazione Magnani-Rocca è una delle più importanti istituzioni culturali in Italia, per l'eccezionalità della Collezione permanente, per la continuità e rilevanza delle mostre, oltre che per le significative collaborazioni con i principali musei di tutto il mondo.
La Villa dei Capolavori di Mamiano di Traversetolo (PR), sede della Fondazione, è uno dei musei più attivi del panorama culturale italiano, con una tradizione di mostre frutto di un’attenta ricerca scientifica e curatoriale.

Le tante esposizioni apprezzate da pubblico e critica hanno esplorato il mondo di alcuni dei più straordinari autori del Novecento come Warhol, De Pisis, Ligabue, Toulouse-Lautrec, Guttuso, Balla, Severini, Campigli, Sutherland, Depero e rassegne di carattere più corale come Italia Pop o la recente mostra Pubblicità!.

Tiziano Vecellio. Sacra Conversazione: Madonna con il Bambino e i Santi Caterina e Domenico con il donatore, circa 1513

La Villa dei Capolavori è la sede della Fondazione Magnani-Rocca e ospita la prestigiosa collezione di Luigi Magnani che annovera, fra le altre, opere di Gentile da Fabriano, Filippo Lippi, Carpaccio, Dürer, Tiziano, Rubens, Van Dyck, Goya e, tra i contemporanei, Monet, Renoir, Cézanne, sino a De Chirico, De Pisis, 50 opere di Morandi, Burri, oltre a sculture di Canova e di Bartolini nella splendida cornice del Parco Romantico ottocentesco.


PASINI E L'ORIENTE. Luci e colori di terre lontane.
17 marzo — 1 luglio 2018
Fondazione Magnani Rocca, Mamiano di Traversetolo – Parma.
Mostra a cura di Paolo Serafini e Stefano Roffi.
Editore del catalogo: Silvana Editoriale
www.magnanirocca.it


Alberto Pasini, Mercato a Costantinopoli, 1874 / Alberto Pasini, La carovana dello Shah di Persia, 1867 / Alberto Pasini, Fontana turca, 1873 / Alberto Pasini, Falconieri, 1880 / Alberto Pasini, In attesa del sultano, circa 1895
 
   
   
   
Fondazione Magnani Rocca