Home Page

     
<<< torna indietro  
   
Clicca per ingrandire
LUCI NELLA CITTÀ  
     
ANNA ROMANELLO | DOMENICO PELLEGRINO - Borghini Arte Contemporanea | Roma Dal 5 al 28 aprile 2018  
ANNA ROMANELLO | DOMENICO PELLEGRINO
Luci nella Città
Opening 5 aprile 2018 ore 19.00 | Borghini Arte Contemporanea | Roma
Dal 5 al 28 aprile 2018

Giovedì 5 aprile 2018 alle ore 19.00 la galleria Borghini Arte Contemporanea inaugura la doppia personale “Luci nella
Città” di Anna Romanello e Domenico Pellegrino.
In questa occasione Anna Romanello propone delle opere inedite con le quali racconta la Città Eterna e i suoi luoghi
che per l’artista “sono mondi di emozioni e spazi immaginali che all’improvviso si animano. Accade così che luce illumi-
na la materia e la creatività scopre nuovi percorsi del segno e “scritture illeggibili” […] Nell’opera Ponte San Pietro, u-
no strappo cupo, ammantato di blu, naviga nell’aria con impudente bellezza. Intorno, tutto si elettrizza in turbini di se-
gni. Arcate di colore sfidano le rotondità del ponte. Sullo sfondo, gli alberi e gli angeli sono presenze esili. In basso, una
ragnatela di luce sembra un meteorite scagliato dal cielo. […] In Frantumi, il segno inchiostrato di colore tormenta la
materia e insegue, furibondo, fratture e incavature. Indietreggiano le arcate del ponte e i versi graffiati dalla punta elet-
trica. Uno strappo volteggia alla deriva.” (Lori Falcolini)
Luci e ombre della città si intravedono nelle fotografie, i riflessi sono affiancati dalle incisioni sovrapposte dall’artista
che testimoniano non solo il suo gesto creativo, ma anche il movimento e la direzione nello spazio. L’osservatore può,
quindi, seguire con lo sguardo le “[…] tappe ideali di un itinerario di ricerca che l'artista porta avanti con impegno e pas-
sione da più di vent’anni, questi linguaggi artistici diversi permettono alla Romanello di proporre la propria visione del
"genius loci" di una città antica interpretata con uno sguardo moderno, dove l'immagine fotografica scattata dell'artista
viene trasformata in un caleidoscopio di forme e colori che ricorda i capolavori ironici e dissacranti dei dadaisti, dai col-
lages di Raoul Hausmann ai rayogrammi di Man Ray, dai "merzbau" di Kurt Schwitters alle "boîtes en valise" di Marcel
Duchamp.” ( Ludovico Pratesi dal catalogo “Promenades romaines” del 2001).
All’inaugurazione una performance di Lea Walter dal titolo Romamor.
Anche i lavori di Domenico Pellegrino mostrano la città tra passato e presente, ma in una chiave vivace, passionale e
legata al vissuto. Le luminarie sono “Simboli eterni scolpiti nel legno”, a ricordare “la rinascita, la grazia della Santuzza
dopo la peste, la luce dopo l’oblio”. Così Domenico Pellegrino, artista e designer palermitano, racconta le sue luminarie,
quelle che da secoli adornano le città del Sud Italia, durante le feste religiose e patronali. Pellegrino ne ha fatto il leit-
motiv di alcuni progetti recenti: omaggi alla propria terra e a quei riti che scandiscono il tempo sacro e profano di una
socialità popolare, tra sagre, processioni, prospetti barocchi, giostre, lustrini, edicole votive, insegne strobo ed altarini
accesi.
Mischiando tavolozze di colori mediterranei, oggetti cult del profondo Sud, umori e rumori di vicoli affollati, sagome di
cuori come ex voto-giocattolo, decori di carretti siciliani, profumi di street food e distese assolate, Pellegrino ha sforna-


to una collezione di oggetti impreziositi da file di lampadine e volute variopinte: luminarie impossibili, che incrociano
reperti del quotidiano nel segno di un allegro folk contemporaneo E infine, la Sicilia. L’isola, semplicemente, che Pelle-
grino trasforma in un radioso gioiello over size. Disegnata con le celebri lampadine di strada, è un concentrato di me-
morie estetiche e poetiche, icona delle icone, tirata giù dagli addobbi di una parata sacra e resuscitata come reperto di
fiaba. Si narra anche della “Sicilia terra di leggende, dove si fondono vita, orgoglio, amore e morte. Dove si incrociano
popolazioni diverse, dove tradizioni tra loro lontane si intrecciano per formare nuove narrazioni. Sicilia terra di stranez-
ze, tra il magico e il macabro, il religioso e il profano. “A-mori” di Domenico Pellegrino esalta l’isola con il suo immagi-
nario antico ed incredibilmente contemporaneo.” (Alba Romano Pace) Così, le tematiche sono anche attuali: come dice
l’artista la sua isola è ormai “simbolo dell’accoglienza e dell’integrazione”. Attraverso la leggenda si raccontano gli scon-
tri tra culture diverse e si lanciano messaggi di comprensione reciproca e solidarietà.


INFO MOSTRA

Anna Romanello | Domenico Pellegrino
Luci nella Città

Opening: giovedì 5 aprile 2018 ore 19.00

Galleria Borghini Arte Contemporanea
Via Belsiana, 92 - 00197 Roma

Fino al 28 aprile 2018
Orari: lunedì - sabato 10-13 / 16-19


GALLERIA BORGHINIARTECONTEMPORANEA
bea.artesrl@gmail.com / borghiniarte@gmail.com
Tel. 066797726 / Cell. 3395784979


Comunicazione
INTRAMEDIA srl
Giuseppina Lavalle
3403541745 - intra_media@tiscali.it

Domenico Pellegrino
Nato a Mazzarino (CL) il 21.10.1974
info@domenicopellegrino.com
www.domenicopellegrino.com
3393808866
Percorso formativo
Diploma di maestro d’arte, diploma di maturità d’arte applicata, diploma di
mosaico, conseguito nel 1993 presso Istituto Statale d’Arte di Palermo
Diploma di Laurea in Decorazione, conseguito presso Accademia di Belle Arti
di Palermo (anno scolastico 1997/1998) Tesi di laurea in comunicazione e
handicap. Titolo della tesi: l’importanza dell’immagine e dell’espressione
grafica nella comunicazione, anche in presenza di soggetti in situazione di
handicap. Votazione: 110 e lode
Abilitazione all’insegnamento per le classi di concorso: discipline pittoriche,
educazione artistica (A021-A028)
Mostre personali e collettive
Mostre Personali
2015
Domenico Pellegrino, Fondazione
Maimeri, Milano
2013
Tulong, il coccodrillo della
Vucciria, Palermo, Piazza San
Domenico e Piazza Bologni
Dejavu Décor – Miami Art Basel –
Miami (USA)
2012
Dote – Tempietto della Musica –
Palermo
Dejavu Décor – Miami Art Basel –
Miami (USA)
2011
Capitan America, Museo della
Mafia, Salemi, acquisizione opera
Catwoman, Palazzo Chiaramonte
Steri, Università di Palermo,
Palermo
2010
Kore e Kuros, ex Noviziato dei
Crociferi, Palermo
2007
Digital Art Provincia in Festa,
Spazio Bquadro, Palermo
2003
Cosmogonia Palermitana, Torri
d’acqua, Palermo
2002
Riflessi, GOA, via Libetta, Roma
1999
Videobody/In Progress, Galleria
di Villa Niscemi, Palermo
1998
Gel on the Hair, EMBL, Heidelberg
(Germania)


Mostre Collettive
2015
Superpopwoman, galleria Veniero
Project Palermo
Expo Arte, Villa Bagatti, Milano
Artisti di Sicilia, Castello Ursino,
Catania
2014
This is not a Toy, Galleria Davico,
Torino
Artisti di Sicilia, Palazzo S. Elia,
Palermo
Io disegno, Ass. Flavio Beninati,
Palermo
Open box – Foldable art,
KillerKiccen, Milano
Pop up Revolution, Art Gallery,
Parma
Fiera internazionale Art Verona
Fiera Internazionale Catania
Spazio Privato, Milano, Galleria
Giovanni Bonelli
Pop up Revolution, Milano KEITH
HARING & JEAN-MICHEL
BASQUIAT A CURA DI ACHILLE
BONITO OLIVA feat POP UP
REVOLUTION!, Porto Cervo
Superheroes 2.0, Forte dei Marmi
e PietraSanta
2013
Sicilian Rapsody II – La Piana
Arte Contemporanea
2012
Viva Palermo e Santa Rosalia,
Palazzo di Napoli Costantino,
Palermo
On ne nait pas femme on le
devient, Palazzo Reale,
Assemblea regionale Siciliana,
Palermo
Asta di beneficienza, Fondazione
Sambuca, Palermo
Asta di beneficienza, Palazzo
Riso, Palermo
2010
Palermo (.), Temporary Museum,
Ex noviziato dei Crociferi, Palermo
2003
Quadriennale XIV, Napoli, Torino,
Roma
Umane Presenze (II°edizione),
Area Contenitore Arte
Contemporanea, Palermo
Il Genio di Palermo, Studi aperti
degli Artisti, Palermo
2001
Carthusia, Certosa di Pontignano,
Siena
2000
Installazione Io Confesso,
Albergo-Museo “Atelier sul mare“,
Castel di Tusa, (Me)
Onda d’urto, Albergo-Museo
“Atelier sul mare “, Castel di Tusa,
(Me)
ScartaLarte Ri – generare x Ri –
creare, Ciminiere, Catania
Il Genio di Palermo, Studi Aperti
degli Artisti, Palermo
1999
Il Genio di Palermo, Studi Aperti
degli Artisti, p.zza della
Rivoluzione, Palermo
Dieci artisti in Cantiere, Spazio
Zero dei Cantieri culturali alla Zisa,
Palermo
Liberi tutti, Albergo-Museo “Atelier
sul mare“, Castel di Tusa, (Me)
La casa dell’Angelo, Chiesa di
S.Maria dello Spasimo, Palermo La
Ripetizione Creativa
Il soffio, la voce, il ritorno nel
testo poetico e visivo – Baglio Di
Stefano, Gibellina Mediterranide,
Chiesa S.Maria dello Spasimo,
Palermo
Arte in Periferia, Comune di
Palermo, Arci ragazzi, Palermo
Nel Segno, incisioni, Auditorium
S.Chiara, Racalmuto
1998
People of the night, Chiesa S.
Maria dello Spasimo, Palermo
La Ripetizione Creativa. Il soffio,
la voce, il ritorno nel testo poetico e
visivo, Fondazione Orestiadi,
Istituto di Alta Cultura Gibellina
Sguardi incrociati, Accademia di
BB.AA.di Palermo e Università
delle Arti applicate di Vienna,
Chiesa dei SS.Cosma e Damiano,
Palermo
1997
Pittura, scultura, grafica,
Accademia di BB.AA. di Palermo e
Meisterklasse fu Malerei Wolfgang
Hutter, Università tecnica di
Vienna, Vienna
Cinquanta per ottanta, Cinisi, (Pa)
Quattordici/Cento per Cento,
Bagheria (Pa)
1996
Incursioni, Cantieri Culturali alla
Zisa, Palermo
Teoremi Pasoliniani, ARS NOVA,
Palermo
Percorsi paralleli, Biblioteca
comunale, Cinisi (Pa)
Quelli dell’Accademia di Belle
Arti di Palermo, Galleria La
Capriata, Palermo
L’Immagine pre-di-letta,
Medilibro, Fiera del Mediterraneo,
Palermo
Seconda Rassegna Arti Visive,
Chiostro di S.Agostino, Palermo
Incontro a Villa Palomas, Villa
Palomas, Palermo
Cultura dentro la Cultura, Ass.
Cult. Quinto Mondo, Palermo
Night Art, mostra itinerante presso
diversi spazi della città, Palermo
Sord-Nud, Casena di Villa Trabia,
Palermo
La casa dell’Angelo, Dipingi la
pace, Baucina (Pa)
Premio Maurizio Marchese,
Galleria La Cuba D’Oro, Roma
Allievi in mostra all’Agorà,
Galleria d’arte Agorà Palermo
UCA, Galleria la Ciambrina,
Monreale (Pa)
UCAI, Cattedrale, Palermo
UCAI, Chiesa della Catena,
Palermo
I Racconti: Infanzia, i Luoghi, le
altre Case, ARS NOVA, Palermo
Poseidonia, Padiglione 33, Fiera
del Mediterraneo, Palermo

Simposi
Simposio Internazionale di scultura in legno. Città del Mare. Sotto il Patrocinio
del Comune di Palermo e dell’Accademia di Belle Arti di Palermo
Simposio di Scultura “Dentro il Monolite”. Organizzato dal centro sperimentale
La Sinopia. Comune di Cinisi. Ass. Sport Turismo e Spettacolo
“Simposio delle Arti”. Cattedrale di Palermo. Ass. UCAI.

Partecipazioni a programmi di residenza
Atelier Fiumara d’Arte “Devozione alla bellezza” giu 2000
Genio di Palermo 26 sett-02 ott 2005
Poseidon 20-28 apr 1996


Opere presenti in collezioni pubbliche o private
Capitan America esposto al Museo della Mafia di Salemi (TP)
Spiderman collezione privata Carta, Troia, Miccichè, Galvagno, Collo
Catwoman collezione privata Bevilacqua
Trinacria collezione privata Alessi

Special Works lavori realizzati per artisti di fama internazionale
Maria SS. dei sette dolori – Laboratorio Saccardi 2015, - realizzazione
dell’opera scultorea
Ape Bianca – Andrea di Marco 2013, Cala Palermo – realizzazione opera per
conto di Ars Mediterranea
Monumenta – Fabrizio Plessi 2012, Valle dei Templi Agrigento –
realizzazione opera per conto Fabrizio Plessi
La Barca d’Oro – Hidetoshi Nagasawa, 1989 Atelier sul Mare, Fiumara d’Arte
– partecipazione alla realizzazione dell’opera Kounellis –
383° Festino di Santa Rosalia, 2008 – partecipazione alla realizzazione di
alcune parti del carro
Il cero di Sant’Agata di Arnaldo Pomodoro, Catania 1999 – partecipazione
alla realizzazione


ANNA ROMANELLO

Artista-performer, già docente di Grafica d’Arte all’Accademia di Belle Arti di Roma, dopo gli
studi all'Accademia di Belle Arti di Brera a Milano si trasferisce a Parigi, all'Ecole Nationale
Supérieure des Beaux-Arts e all'Atelier 17 di S.W. Hayter, dove si specializza in tecniche grafiche e
sperimenta nuove metodologie con artisti e incisori di fama internazionale.
Ritornata a Roma, lavora alla Calcografia Nazionale. Edita numerose edizioni e libri d'Artista in
Italia e in Francia. Soggiorna a Londra dove avvia un progetto di opere fotografiche sulla città.
Numerose sono le sue mostre e performances. Tra le più importanti ricordiamo, Parigi per il “IIe
Manifeste du Livre d’Artiste” al Centre Georges Pompidou, insieme con artisti e poeti
internazionali, “Parcours” al festival d’Avignone, Ljubljana, “21th International Biennal of Graphic
Art”. Ha esposto nell’Istituto Italiano di Cultura di Vancouver e Vienna, Museo del Presente Rende,
Parigi Galleria Arte Viva, Bari galleria Ninni Esposito Arte Contemporanea, Roma Centro Luigi Di
Sarro, Corigliano Cal. Loft gallery, Tel Aviv Al Beit Hai'r Museum di Tel Aviv, Roma Temple
University, San Demetrio Corone VIII Biennale Magna Grecia, Roma Case Romane del Celio,
Roma Mo.C.A. studio, Bruxelles, Fondazione Skriptura, PonostOcorda “S.W. Hayter &
A.Romanello”, Cremona, Centro Culturale Santa Maria della Pietà, IX Rassegna Internazionale di
Incisione, Roma, Biblioteca L. Quaroni Sapienza Università di Roma,“BOOKBA” Libri d’Artista-
libri Oggetto.
Gallerie e musei: Londra, The British Museum, Department of Prints and Drawings; Parigi,
Bibliothèque Nationale de France, Département des estampes et de la photographie; Praga e
Bratislava, Biblioteca Nazionale; Roma, Calcografia Nazionale; Milano, Biblioteca Nazionale
Sormani; Firenze, Biblioteca Nazionale; Bari, Galleria D’Arte Moderna; Rende, MAON
Museo“A.Capizzano”; Taipei(Taiwan), Musée Nationale d’Histoire; Cremona, Museo Civico Ala
Punzone; Kharkiv (Ucraina) Kharkiv Arts Museum; Katowic (Polonia) Muzeum Śląskie di
Katowice, Ankara Turchia, Port Art Gallery, Istanbul (Turchia), Cogress Center, Uzice (Serbia)
City Gallery, Complesso Monumentale San Giovanni (Catanzaro)
Opere pubbliche: Parigi, Decorazione Bahlsen SA; Parigi, Collaborazione Società Brossard; Parigi,
Decorazione Bibliothèque Culturelle du ministère des Affaires Sociales de la Santé et de la Ville;
Innsbruck, Decorazione Società Ferrero Austria; Parigi, Decorazione dell’Aeroporto di Parigi Orly
Sud.
La sua opera è stata recensita su cataloghi, giornali, riviste da: Peter Zeller, Elio Mercuri, Ettore
Cardamone, Giuseppe Marotta, Rodolfo Viola, S. W. Hayter, Federica Di Castro, Enzo Viteritti,
Giovanni Pistoia, Christophe Comentale, Simona Dalla Chiesa, Jamel Ed dine Bencheikh, Carla
Esposito, Yehuda E. Safran, Giorgio Leone, Enzo Le Pera, Jean Rony, Rocco Zani, Ludovico
Pratesi, Massimo Guastella, Tiziana Musi, Tonino Sicoli, Ernesto Paura, Settimio Ferrari,
Margherita Guccione, Diego Mormorio, Luca Maria Patella; Maison individuelle Magazine, Armel
Ferroudj-Bégou, Editeur Thierry Lamarre 1995; Art&métiers du Livre 2001-2003, Christophe
Comentale, Éditions FATON; Enciclopedia dell’Arte di Calabria ‘800 e ‘900 Enzo Le Pera,
Rubbettino editore; La Calabria e l’Arte, Dizionario degli artisti calabresi dell’Ottocento e del
Novecento, Enzo Le Pera, Gazzetta del Sud 2005; Martina Forciniti, l’Eco dello Jonio.
 
   
   
   
Borghini Arte Contemporanea