Home Page

     
<<< torna indietro  
   
Clicca per ingrandire
Night di Middle East Now 2018  
     
Closing Night domenica 15 aprile con la prima di "Rockabul", in programma anche "The Poetess" e “What Comes Around”, Firenze  
Closing Night domenica 15 aprile
con l’anteprima di “Rockabul” di Travis Beard
introdotta da una performance del leader della band District Unknown e del regista
alle 21 al Cinema La Compagnia
In programma al Cinema La Compagnia
anche “The Poetess” sulla poetessa saudita Hissa Hilal alle 15
e
“What Comes Around” sulla comunità solidale di uno fra i quartieri
più poveri del Cairo alle 18.30
Si conclude domenica 15 aprile la nona edizione di Middle East Now 2018, che nei primi cinque giorni di
proiezioni, mostre, spettacoli, eventi gastronomici e musicali, incontri, ha coinvolto un pubblico appassionato
ed entusiasta di scoprire le nuove frontiere della cultura mediorientale contemporanea.
Film della Closing Night la prima italiana di “Rockabul” (Afghanistan/Australia, 2018) alle 21.00 al Cinema
La Compagnia in cui Trevis Beard racconta le vicende dei District Unknown, prima band heavy metal
afghana, e la loro grande sfida: fare musica rock in un Paese in cui è considerata satanica e la cui pratica è
perseguitata. Il cantante e leader del gruppo, Yusoof Ahmad Shah detto “Yo Khalifa” sarà presente in sala
e insieme al regista, anche lui musicista, introdurrà il film con un’inedita performance musicale.
Durante la cerimonia di chiusura saranno assegnati i premi: “Middle East Now Award”, al miglior film
votato dal pubblico, “Best Short Film by NYU Firenze”, al miglior cortometraggio votato da una giuria
composta da studenti della New York University di Firenze, “Best OFF”, riconoscimento al miglior
cortometraggio d’autore conferito da OFF Cinema.
Tra le altre anteprime della giornata al Cinema La Compagnia, alle 15.00 il documentario “The Poetess”
(Arabia Saudita/Germania, 2017) di Stefanie Brockhaus e Andreas Wolff, dedicato alla poetessa e attivista
saudita Hissa Hilal, divenuta famosa in tutto il mondo grazie al talent show “Million’s Poet” e alle sue poesie
contro il terrorismo e il fanatismo islamico; “Mirror Image” di Danielle Schwartz (Israele, 2013), ore 16.30,
che riflette sul ruolo della Nakba, l'espulsione di centinaia di migliaia di palestinesi da parte del nuovo stato
israeliano durante la Guerra del 1948, nelle vite degli ebrei israeliani; seguito da “The Oslo Diaries” di Mor
Loushy, Daniel Sivan (Israele, Canada, 2018) sui retroscena degli accordi di Oslo tra Israele e Palestina; alle
18.30 “What Comes Around (Libano, Egitto, Grecia, Qatar, Slovenia, 2018), documentario di Reem Saleh
presentato in anteprima alla Berlinale, con protagonista la donna egiziana Um Ghareeb e la comunità in cui
vive, “al Gami yas" in uno dei quartieri più poveri del Cairo, dove tutti contribuiscono regolarmente con una
piccola somma di denaro al sostegno dei più bisognosi; alle 20.45 “Sulukule Mon Amour” di Azra Deniz
Okyay (Turchia, 2016) su Gizem e Dina, due ragazze di Sulukule, distretto di Istanbul che sta per essere
demolito, che ballando per le strade della città vogliono celebrare la loro libertà e combattere la
discriminazione contro donne, curdi, arabi e rom.
Al Cinema Stensen alle 11.00 #FOCUS SYRIA con “The Day we Left Aleppo” (Siria, 2018,) di Hassan
Kattan, che racconta la storia dolorosa dell’ultimo giorno trascorso ad Aleppo dai giovani
Saleh e Marwa, prima di essere costretti a lasciare la città che adorano, e il documentario Of Fathers and
Sons” (Siria, 2017), acclamato alla prima proiezione fiorentina di mercoledì 11 aprile, in cui Talal Derki si è
finto un fotoreporter filo-jihadista per realizzare un ritratto crudo e senza filtri del generale Abu Osama, leader
islamista radicale di Al-Nusra, braccio siriano di Al-Qaeda, e seguire l’addestramento del branco di giovani
ragazzi che lo idolatra.
Alle 11.00 al Cinema La Compagnia IL TALK DELLA DOMENICA #MEDIORIENTE: conflitti vecchi e
nuovi, reazioni, prospettive con Luciana Borsatti (corrisponde Ansa in Iran), Massimo Campanini
(islamologo, docente all'Accademia ambrosiana di Milano e allo IUSS di Pavia) e altri giornalisti ed esperti di
Medio Oriente; coordina Nicola Pedde, direttore dell'Institute of Global Studies; alle 12.00 la presentazione
del manuale “INSTANT ARABO” (Gribaudo Editore) della youtube teacher Maha Yakoub per avvicinarsi
allo studio della lingua araba in maniera leggera e divertente, seguita da una lezione di Maha su lingua
araba e cibo.
Ancora visibili le mostre fotografiche di Tamara Abdul Hadi, “Flying Boys” fino al 15 aprile al Cinema La
Compagnia e “The People’s Salon” fino al 31 maggio alla FSM Gallery.
Middle East Now è organizzato dall’associazione culturale Map of Creation, con la direzione artistica di Lisa Chiari e
Roberto Ruta, il contributo di Regione Toscana, Comune di Firenze, Fondazione CR Firenze - Osservatorio per le Arti
Contemporanee, Oxfam Italia, Gruppo Why the Best Hotels Firenze, con il supporto di FST-Fondazione Sistema
Toscana, La Compagnia, New York University Florence – Villa La Pietra, Ponte33, Azalai Travel Design, in partnership
con Fondazione Istituto Stensen, Meltin’Concept / Let7, Fondazione Studio Marangoni, e altre istituzioni e partner locali
e internazionali.
ll festival è inserito nel cartellone della Primavera di Cinema Orientale, realizzato per Regione Toscana da Quelli della
Compagnia di Fondazione Sistema Toscana.
MIDDLE EAST NOW 9ª edizione
10-15 aprile 2018
Firenze, Cinema La Compagnia, Stensen e altri luoghi
programma, orari e biglietti su www.middleastnow.it
Seguici su/ follow us on:
facebook.com/middleastnow
twitter.com/Film_ME_NOW
instagram.com/middleastnow.festival
#menow9
Ufficio Stampa
Studio Ester Di Leo - Firenze
T. +39 055223907
ufficiostampa@studioesterdileo.it
www.studioesterdileo.it
Info
Roberto Ruta
robertoruta@gmail.com
T.338.9868969
info@middleastnow.it
 
   
   
   
Ester Di Leo