Home Page

     
<<< torna indietro  
   
Clicca per ingrandire
Metafisica della natura  
     
di FRANCO PASSALACQUA - Nell'ambito di "Un Castello all'Orizzonte", sabato 13 ottobre Castello di Postignano (PG), ore 17,30,  
Nell'ambito della manifestazione culturale "Un Castello all'Orizzonte", sabato 13 ottobre 2018 a Castello di Postignano (PG), alle ore 17,30, si terrà l'inaugurazione della mostra di FRANCO PASSALACQUA dal titolo "Metafisica della natura"

Saranno presentate al pubblico 25 opere tra olii su tela, tavole e sculture di alluminio dipinte; alcuni lavori sono site-specific.

L'esposizione può essere visitata presso l'appartamento Sabbioneta fino al 7 gennaio 2019 nei seguenti orari: tutti i giorni, dalle 10 alle 22, con ingresso gratuito.

A proposito delle opere sulla natura realizzate da Franco Passalacqua, il critico Valerio Dehò affermò: " ……..… Pazienza e silenzio, il lavoro di Passalacqua si articola su due paradigmi che riescono a mettere insieme scienza e poesia, arte e filosofia. Il silenzio viene fuori dal fatto che le opere dell’artista hanno qualcosa di metafisico. Inducono alla distanza e alla riflessione …………".

Franco Passalacqua è nato a Terni nel 1950; vive e lavora a Perugia.
Dal 2008 è Accademico di Merito all’Accademia di Belle Arti “Pietro Vannucci” di Perugia.
MOSTRE PERSONALI:
2017 “Franco Passalacqua-Opere recenti” a cura di Andrea Baffoni, Atelier Carla Mancini, Perugia - 2015 D'après nature” a cura di Francesco Santaniello, GC2ContemporaryART, Terni - 2014 “10 mq./s.” a cura di Marinella Caputo, Spazio Tangram Design, Perugia - 2012 “Oh Natura-Franco Passalacqua” a cura di Valerio Dehò, Museo CAOS (Centro Arti ex Opificio Siri), Terni – 2011 “Franco Passalacqua”, a cura di Chiara Sarteanesi, Museo Rocca di Albornoz, Spoleto (Pg) - “Franco Passalacqua-Compost”, a cura di Marco Puntin, Galleria Lipanje Puntin, Spazio Villas, Trieste – 2010 “Dedicato”, a cura di Marinella Caputo, Museo dell’Olivo e dell’Olio(MOO), Fondazione Lungarotti, Torgiano (Pg) - 2009 “Mèa”, a cura di Maurizio Coccia, Complesso Museale San Francesco, Montefalco (Pg) - “Totem”, a cura di Luca Beatrice, Palazzo della Penna, Perugia – 2008 “Paesaggi da nessun luogo”, Galleria Della Pina Arte Contemporanea, Pietrasanta (Lu) – 2007 “Nature” a cura di Marco Puntin, Galleria LipanjePuntin, Trieste - “Lupi Platz” con Clemens Klopfenstein, Batik Film Festival, Rocca Paolina, Perugia - “Franco Passalacqua”, a cura di Chiara Sarteanesi e Marinella Caputo Centro Espositivo Rocca di Umbertide, Umbertide (Pg) - “Murri Public Art”, Vincitore primo premio concorso internazionale Torre di Kenzo Tange, Bologna - 2006 “Habitat”, a cura di Maurizio Coccia, Museo della Civiltà dell’Olivo, Trevi (Pg) - “Totem”, a cura di Charles Collett, Austin Friars, London – 2005 "Franco Passalacqua”, The Carpenters Workshop Gallery, Loic Le Gaillard, London – 2004 “Profondo verde” a cura di Valerio Dehò, Galleria Di Paolo Arte, Bologna – 2003 “Franco Passalacqua”, a cura di Fabio Leonardis e Italo Tomassoni, La Gallerietta, Cenacolo San Marco, Terni – 2001 “Franco Passalacqua”, Galerie Alain Le Gaillard, Paris - 2000 “Franco Passalacqua” con Jonathan Seliger, a cura di Mario Bertoni, Studio La Città, Verona - “Franco Passalacqua”, a cura di Manuela Alessandra Filippi, Galleria Maniero, Roma - 1999 “Terra Umbra”, Palazzo Comunale, Hesperange, Luxemburg – 1998 “Concime”, a cura di Lorenzo Mango, Galleria Ronchini, Terni - 1997 “Franco Passalacqua”, a cura di Giorgio Bonomi, Galleria Ronchini, Terni.

MOSTRE COLLETTIVE:
2018 “On paper” GC2 Contemporary art, a cura di Francesco Santaniello - 2017…………”Saluti da Terni” Cartoline Alterocca interpretate, a cura di Francesco Santaniello, GC2ContemporaryART, Terni - 2015 "Baculus” a cura di Emanuele Di Donno-Gianluca Marziani, Palazzo Collicola Museo, Spoleto - “Prestigium Contemporary Artists from Italy”, a cura di Luca Beatrice, Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, Torino - “Mappa dell’arte nuova” Imago Mundi, Luciano Benetton Collection, Fondazione Cini, Venezia - 2014 “Ricognizione 2014”, a cura di Italo Tomassoni e altri, Museo CIAC, Centro Italiano Arte Contemporanea,Foligno (Pg) - 2013 “Malizie sul Perugino”- Corciano Festival, a cura di Andrea Baffoni e Francesca Duranti, Corciano (Pg) - “Viaggiatori sulla Flaminia” VIII edizione, a cura di Emanuele Di Donno ,MAD Umbria Museum, Campello sul Clitunno (Pg) - “The Vinyl show”, spazio T-Trane, Perugia - 2012 “Adriano Ronchini- gli artisti che ho amato” a cura di Marco Meneguzzo, Museo, CAOS Terni - “Il fuoco della Natura” a cura di Marco Puntin e Jonathan Turner, Salone degli incanti, Ex-pescheria, Trieste – "SOS3”, a cura di Daniele Capra, Galleria De Faveri Arte-Lab 610, Palazzo delle Miniere, Fiera di Primiero (Tn) – 2011 “Ossessione verde” a cura di Peter Weiermair, Galleria De Faveri Arte-Lab 610 XL, Sovramonte Feltre (BL) - “Fratelli d’Italia”, a cura di Manuela Alessandra Filippi, Galleria Maniero, Roma - “A.A.A. L’Arte di Amare l’Arte”, a cura di Alain Elkann, Palazzo Reale, Torino - 2010 “Contemporanea(mente)”, Galleria Della Pina Arte Contemporanea, Pietrasanta(Lu) - “Fighting Flowers”, a cura di Marco Puntin, Galleria Lipanje Puntin, Trieste – 2009 “Still in Motion”, a cura di Marco Puntin, Galleria LipanjePuntin, Trieste - “Sight 9”, a cura di Enzo De Leonibus, Museo Laboratorio, Città Sant’Angelo (Pe) - 2008 “Viva l’Italia”, a cura di Luca Beatrice, Palazzo della Penna, Perugia - “Trans Tiberim-Habitat”, a cura di Valeria De Simoni, Filippo Fettucciari Arte, Ponte Felcino, Perugia - “La casa degli artisti”, a cura di Valerio Dehò, Palazzo D’Accursio, Bologna – 2007 “Sconfinamenti”, Palazzo del Vignola, Todi (Pg) - “Terra di Maestri”,a cura di Antonio Carlo Ponti, Villa Fidelia, Spello (Pg) - “Godart 2007”, a cura di Enzo De Leonibus, Museo Laboratorio, Città Sant’Angelo (Pe) – 2006 “Artemisia”, Opera Bosco, Museo di Arte nella Natura, Calcata (Vt) - “Paesaggio tra metafisica e sogno”, Galleria Di Paolo Arte, Bologna – 2005 “A.A.A.AmbienteArteArchitettura”, a cura di Paolo Frabboni, Ex Chiesa di San Mattia, Bologna - “Summer Exhibition”, The Carpenters Workshop, Loic Le Gaillard, London - “Premiata Officina Trevana”, a cura di Murizio Coccia, Trevi Flash Art Museum, Trevi (Pg) - “Godart 2005”, a cura di Enzo De Leonibus, Museo Laboratorio, Città Sant’Angelo (Pe) – 2004 “Robinson”, a cura di Maurizio Coccia, Mostra Concorso internazionale, Trevi Flash Art Museum, Trevi (Pg) - “Godart 2004”, a cura di Maurizio Coccia, Museo Laboratorio, Città Sant’Angelo (Pe) - “Premiata Officina Trevana”, a cura di Maurizio Coccia, Trevi Flash Art Museum, Trevi (Pg) - “Linea Umbra 02”, a cura di Maurizio Coccia, Trevi Flash Art Museum, Trevi (Pg) – 2003 “Vergine d’oliva”, a cura di Pio Monti, Pinacoteca provinciale, Bari - European Parliament, Strasbourg - “Godart 2003”, a cura di Enzo De Leonibus, Museo Laboratorio, Città Sant’Angelo (Pe) – "Sight 4”,a cura di Enzo De Leonibus, Museo Laboratorio, Città Sant’Angelo (Pe) - 2001 “Extravergine”, a cura di Pio Monti, Trevi Flash Art Museum, Trevi (Pg) - “Alberi”, Galleria Anna D’Ascanio, Roma - 2000 “Fleet Street Project”,a cura di Lora Rempel, Viart Corporation, Goldman Sachs, London - 1999 “Finché c’è morte c’è speranza”, a cura di Pio Monti, Trevi Flash Art Museum, Trevi (Pg) - 1998 “Neovedutismo”,a cura di Claudio Malberti, Galleria Marieschi, Monza (Mi) – 1997 “Paesaggio & Paesaggi”, Centro Espositivo Rocca Paolina (CERP), Perugia – 1996 “Realismo Italiano”, AXA Nordstern Art, Köln – 1995 “L’oro e l’argento degli olivi”, Palazzo Comunale, Todi (Pg).

INTERNATIONAL MEETINGS:
2011 Arte Fiera Bologna – 2009 Arte Fiera Bologna, Art Salon Primavera Rotterdam, Art Karlsruhe, Art Paris - 2008 Arte Fiera Bologna, MiArt Milano, KunStart Bozen Bolzano, Verona Art – 2006 Verona Art – 2005 Arte Fiera Bologna, ARCO Madrid – 2004 Arte Fiera Bologna, Art Basel / Miami Beach - 2003 Arte Fiera Bologna, Art Basel – 2002 Arte Fiera Bologna - 2001 Arte Fiera Bologna, Art Basel – 2000 Arte Fiera Bologna, FIAC Paris, Art Cologne - 1999 Arte Fiera Bologna, Arte + Sur 99 Granada.

COLLEZIONI:
Collezione Assicurazione Nordstern, Colonia (D) - Collection Goldmann-Sachs, Londra - Collezione Public Art Murri, Bologna - Collezione Museo Laboratorio Città Sant’Angelo, Pescara
Museo della Civilta’ dell’Olivo, Trevi (PG) - Museo dell’Olio e Dell’Olivo-Fondazione Lungarotti, Torgiano (PG) - Museo CAOS, Terni - Museo Palazzo della Penna, Perugia - General Electrics, Palazzo Austin Friars, Londra - Luciano Benetton Collection Treviso.

"Un Castello all'Orizzonte" è con il patrocinio della Regione Umbria, della Provincia di Perugia e del Comune di Sellano.

**********************************************
Castello di Postignano, in Umbria, frazione del Comune di Sellano (PG), fu abbandonato negli anni ’60 ed è tornato a vivere grazie ad una attenta opera di restauro durata molti anni, a cura degli Architetti Gennaro Matacena e Matteo Scaramella.

Il borgo è stato inaugurato nel giugno 2011.

HA RETTO PERFETTAMENTE E SENZA ALCUN DANNO ALLE SCOSSE DEL TERREMOTO CHE SONO AVVENUTE DA AGOSTO AD OTTOBRE 2016, GRAZIE ALLA QUALITÀ ANTISISMICA DEL RESTAURO.

E' interamente vincolato dal Ministero dei Beni Culturali;
nel 2014, nell'ambito del Premio 'La Fabbrica nel Paesaggio', ha avuto l'attestato di merito dalle Federazioni italiane ed europee dei Club e Centri per l'UNESCO “come efficace interprete dei valori unescani per la salvaguardia e tutela del paesaggio e dell’ambiente ”;
nel 2016, è entrato a far parte de "I Borghi più belli d'Italia" attraverso Sellano, il suo Comune, di cui è una delle gemme più preziose;
il 6 novembre 2017, a Londra, presso il The May Fair Hotel, il Relais Castello di Postignano è stato premiato per la categoria "BEST SERVICED ACCOMMODATION" nell'ambito del prestigioso “Europe & Mediterranean Awards for Excellence 2018”, organizzato da Condé Nast Johansens.

“Castello di Postignano è l’archetipo dei borghi collinari italiani”, così è stato definito dall’architetto americano Norman F. Carver Jr, tanto da riprodurre le imponenti case-torri del borgo, aggettanti l’una sull’altra, nella copertina del suo libro fotografico “Italian Hilltowns” pubblicato nel 1979.

Il borgo offre un’esperienza di turismo e di vita sostenibili, fatti di sostanza e di emozioni: case perfettamente restaurate nel rispetto dell’impianto medievale delle architetture, ma caratterizzate da tutte le risorse di una vivibilità moderna - un relais villaggio albergo 4 stelle - un ristorante/trattoria dove, la cucina semplice, l'attenzione alle tradizioni e alla qualità delle materie prime sono la sua filosofia – una caffetteria con terrazza panoramica - un wine bar “Vini e Oli dell'Umbria” – un centro servizi - l’antica Chiesa della SS. Annunziata, oggi luogo di eventi culturali, artistici e di intrattenimento; qui i restauri hanno svelato affreschi di antica bellezza, tra i quali una Crocifissione del XV secolo apparsa dietro una parete crollata – una biblioteca in collaborazione con l'Associazione INTRA Umbria dei libri salvati, dedicata a giardini, orti e parchi – alcune botteghe artigiane - un centro benessere, la piscina, l'area all'aperto “Il Giardino delle Rose”.

La principale originalità del borgo restaurato consiste nell’unire destinazione turistica e destinazione residenziale: oltre al Relais con le sue suite, comprende una trentina di case di residenza, alcune già vendute ed altre in vendita.

INFO - PRENOTAZIONI TRATTORIA E CAMERE:
+39 0743 788911 - info@castellodipostignano.it - https://www.facebook.com/castellodipostignano
www.castellodipostignano.it


UFFICIO STAMPA E PROMOZIONE CASTELLO DI POSTIGNANO:
Patrizia Cavalletti Comunicazione
tel. +39 348 3386855 - +39 075 5990443
info@patriziacavalletticomunicazione.it
 
   
   
   
Patrizia Cavalletti Comunicazione