Home Page

     
<<< torna indietro  
   
Clicca per ingrandire
Ex-Stasis  
     
Mostra collettiva - Venerdì 12 Ottobre 2018 ore 19:00 - Galleria360 Via il Prato 11r Firenze  
Mostra: Mostra collettiva “Ex-Stasis”
Organizzatori: Arch. Riccardo Piagentini, Art Director Angela Fagu
Inaugurazione Mostra: Venerdì 12 Ottobre 2018 ore 19:00
Durata Mostra: 12 Ottobre – 5 Novembre 2018
Luogo: Galleria360 Via il Prato 11r Firenze
Sito web: www.galleria360.it Shop-online: http://shop.galleria360.it/
Email: info@galleria360.it Tel. +39 0552399570
Orario apertura: da Lunedì a Venerdì compresi dalle 10:00 -13:00 e dalle 15.00-19.00 Ingresso libero
“Tutte le opere d'arte hanno un potere su di noi, e più sono grandi più hanno potere". ( Tratto dal film, La Sindrome di Stendhal, del 1996)
Il vivere civile ci impone costantemente obblighi comportamentali come quello di controllarci, inibire gli impulsi, gestire le emozioni. Ma a volte il Sé che costruiamo su obblighi e censure ha bisogno di spogliarsi per entrare in comunione con qualcosa di più grande: la natura, l'universo, l'umanità. L’arte e la bellezza sono forse le risorse più grandi a disposizioni dell’uomo per entrare in contatto con qualcosa di più grande.
Se per il filosofo francese Jean-Luc Nancy la grande arte rimette in gioco il senso del mondo, per la psicoanalisi la bellezza artistica riesce addirittura a mettere in crisi l'identità di chi la "fruisce". Effettivamente difficilmente si osserva un capolavoro rimanendo distaccati, passivi, freddi, imperturbabili, uguali a sé stessi. L’arte quindi incanta e spiazza al tempo stesso; il potere evocativo delle immagini sempre rivela, anzi svela qualcosa, rompe equilibri, scardina certezze, dando scacco ai trucchi della mente.
Lo sapeva bene Stendhal che durante la tappa fiorentina del suo Grand Tour, nel 1817, dopo aver visitato la basilica di Santa Croce cominciò a manifestare tutti i sintomi di una sindrome estatica. Troppe emozioni dentro quella chiesa assalirono di colpo lo scrittore francese che, atterrito dalla grandezza della storia e dall’imponenza delle tombe di personalità smisurate, fu preso da una specie di vertigine che lo costrinse a uscire velocemente nella piazza. Scrive infatti Stendhal nel suo diario di viaggio: “Ero già in una sorta di estasi all'idea di trovarmi a Firenze (...) Assorbito nella contemplazione della bellezza sublime, la vedevo da vicino, la toccavo per così dire. Ero giunto a quel livello di emozione, dove si incontrano le sensazioni celestiali date dalle arti e i sentimenti appassionati. Uscendo da Santa Croce, ebbi un tuffo al cuore, la vita per me si era inaridita, camminavo temendo di cadere”. Sopraffatto da tanta bellezza Stendhal dovrà sedersi su una panchina e soltanto la lettura dei versi dei “Sepolcri” di Foscolo, che aveva provvidenzialmente portato con sé, riuscirono a riportarlo alla calma: “avevo bisogno della voce di un amico che condividesse la mia emozione”.
Sul complesso ed affascinante tema dell’estasi sono dunque chiamati a confrontarsi gli artisti stranieri che parteciperanno alla nuova mostra d’arte contemporanea della Galleria360, dal titolo “Ex-Stasis”. L’inaugurazione avrà luogo Venerdì 12 Ottobre 2018 alle ore 19.00 in via il Prato 11r Firenze. Durante il Vernissage inoltre verrà offerto un cocktail di benvenuto mentre musicisti Jazz suoneranno dal vivo.
La mostra “Ex-Stasis” propone opere che assorbono, registrano e diventano dunque testimoni di quella bellezza, di quella potenza sprigionata dal corpo dell’artista, durante quella esperienza estatica capace di annullare l’eterno conflitto tra conscio ed inconscio, in una nuova armonia e comunione cosmica. Come ha affermato Robert Schumann infatti, “illuminare le profondità del cuore umano è compito dell’artista”.
Virginia Bazzechi Ganucci Cancellieri
Galleria360 Galleria d'arte contemporanea Via il Prato 11r Firenze - Ph.: +39 055 2399570 - mail: info@galleria360.it - P.IVA: 06263310481

PRESS RELEASE
Show: "Ex-Stasis" group exhibition
Organizers: Arch. Riccardo Piagentini, Art Director Angela Fagu
Show opening: Friday 12th October 2018 19:00
Duration of the exhibition: 12th October – 5th November 2018
Place: Galleria360 Via il Prato 11r Florence
Website: www.galleria360.it Shop-online: http://shop.galleria360.it/
Email: info@galleria360.it Tel. +39 0552399570
Opening hours: Monday to Friday inclusive from 10.00am -1.00pm and from 3.00pm - 7.00pm Free entry
“All the works of art have a power on us, and more they are great more they have power." (Based on the film, The Stendhal Syndrome, 1996)
The civil living constantly imposes behavioral obligations on us, such as controlling ourselves, inhibiting impulses, managing emotions. But sometimes the Self that we build on obligations and censures needs to undress to enter into communion with something bigger: nature, the universe, humanity. Art and beauty are perhaps the greatest resources available to mankind to get in touch with something bigger.
If for the French philosopher Jean-Luc Nancy great art gets back into play the sense of the world, for the psychoanalysis artistic beauty can even undermine the identity of those who "enjoy" it. Indeed it is difficult to observe a masterpiece remaining detached, passive, cold, imperturbable, equal to themselves. Art therefore enchants and displaces at the same time; the evocative power of images always reveals, rather it discloses something, breaks balances, demolish certainties, giving checkmate to the tricks of the mind.
Stendhal knew well it: during the Florentine stage of his Grand Tour, in 1817, after visiting the Basilica of Santa Croce he began to show all the symptoms of an ecstatic syndrome. Too many emotions inside that church suddenly assaulted the French writer who, terrified by the greatness of history and the grandeur of the graves of immeasurable personalities, was taken by a kind of vertigo that forced him out of the square quickly. Stendhal writes in his travel diary: “I was in a sort of ecstasy, from the idea of being in Florence, (...) Absorbed in the contemplation of sublime beauty, I saw it up close- I touched it, so to speak. I had reached that level of emotion, where the celestial sensations of the arts and the passionate feelings meet. Everything spoke so vividly to my soul. Life was drained from me. I walked with the fear of falling”. Overwhelmed by such beauty Stendhal will have to sit on a bench and only the reading of the verses of Foscolo's Sepolcri, which he had providentially brought with him, managed to bring him back to calm: "I needed the voice of a friend who shared my emotion".
On the complex and fascinating theme of ecstasy, foreign artists who will take part in the new exhibition of contemporary art at the Galleria360, entitled "Ex-Stasis", are therefore called upon to confront with it. The inauguration will take place on Friday 12th of October 2018 at 7.00 pm in via il Prato 11r Firenze. During the Vernissage a welcome cocktail will be offered while Jazz musicians will play live.
The exhibition "Ex-Stasis" proposes works that absorb, register and thus become witnesses of that beauty, of the power emitted by the artist's body, during that ecstatic experience capable of nullifying the eternal conflict between the conscious and the unconscious, in a new harmony and cosmic communion. As Robert Schumann stated “to send light into the darkness of men's hearts - such is the duty of the artist”.
Virginia Bazzechi Ganucci Cancellieri
Galleria360 Galleria d'arte contemporanea Via il Prato 11r Firenze - Ph.: +39 055 2399570 - mail: info@galleria360.it - P.IVA: 06263310481
 
   
   
   
Galleria360