Home Page

     
<<< torna indietro  
   
Clicca per ingrandire
Artrooms Fairs  
     
annuncia le nuove date romane dal 22 al 24 Marzo 2019 al The Church Palace Hotel.  
Dopo l’incredibile successo della prima edizione italiana, la fiera inglese "Artrooms Fairs" annuncia le nuove date romane dal 22 al 24 Marzo 2019 al The Church Palace Hotel.
La Fiera internazionale nata a Londra 5 anni fa dall’intuito di tre imprenditori italiani, é l'unica al mondo ad offrire spazi espositivi gratuiti ad artisti indipendenti attraverso una selezione che vede ad ogni edizione ricevere domande di partecipazione da oltre 65 paesi nel mondo.
Si rinnova quindi l’appuntamento romano e soprattutto la vincente collaborazione con il "The Church Palace”, Luxury Hotel in Via Aurelia, trasformato dall'Architetto Pietro di Pierri in un edificio unico dove l’arte contemporanea e quella antica si fondono per dare vita ad uno dei luoghi più affascinanti della capitale.
Per la passata edizione, sono stati oltre 4.000 i visitatori che si sono affacciati per conoscere i tanti artisti arrivati da tutto il mondo.
Al momento sono aperte le iscrizioni per accedere ad Artrooms Fair Roma 2019: fino al 21 Dicembre 2018 gli artisti potranno fare domanda di partecipazione (costi amministrativi pari a € 25/€50 a seconda della sezione scelta) e sono ammessi tutti i media e tutti i background artistici. A partire da gennaio un comitato di selezione composto da esperti nel settore dell'arte valuterà tutte le domande presentate. Tra i giurati che ad oggi hanno dato la disponibilità possiamo nominare: Kent Archer, Direttore e Curatore presso l’Università di Saskatchewan, Laura Carrara Cagni, Fondatore e Direttore di Edward Williams Architects, Dominique e Sylvain Levy, Fondatori della DSLCollection, Luminita Sabau, Fondatore e Direttore della Collezione d’arte presso DZ BANK AG, Aurelie Samuel, Cutarore e Direttore delle collezioni del Musée Yves Saint Laurent Paris, Dr Robert Travers, Fondatore di Piano Nobile Art Gallery, Bejarne Vaaga, Direttore dell’Equinor Art Programme, Gianfranco Valleriani, Curatore di video arte e Adviser della Wolf Vostell Estate. Il 1 Febbraio verranno annunciati i nomi degli artisti Selezionati a cui l’Organizzazione non solo offrirà lo spazio espositivo ma anche l'alloggio durante i giorni della fiera.
Gli artisti potranno far domanda di partecipazione a quattro diverse Sezioni:
Sezione Rooms: dove gli artisti selezionati avranno la possibilità di trasformare la camera d’albergo in un luogo personale, dove poter mostrare la propria arte e poetica; un luogo privilegiato d’incontro e scambio con il pubblico nonché con collezionisti e galleristi internazionali.

Sezione Video Art: dove i video selezionati saranno proiettati nella maestosa salaCinema Bachelet interna al The Church Palace. L’Auditorium, con le sue 550 sedute, un grande schermo 4K ed un sistema audio Dolby Surround 7.1, permetterà infatti di assistere ai progetti artistici come raramente è stato fatto prima.
Sezione Single Work: in questa sezione l’artista presenterà una sola opera, e non e’ richiesta la sua presenza durante la fiera; questa categoria è stata ideata per coinvolgere gli artisti stranieri che manifestano il loro interesse per Artrooms Fairs, ma riscontrano difficoltà nell’essere presenti alla fiera o per artisti emergenti che non hanno ancora un ampio portfolio da mostrare al pubblico



Sezione Sculpture Park: l’ampio giardino che circonda l’albergo confinante con la nota Villa Carpegna, cornice di incredibile meraviglia e bellezza, dove arte, natura e storia si fondono per generare atmosfere uniche, ospiterà la sezione dedicata alle sculture che verranno presentate durante i giorni di fiera e rimarranno esposte per i seguenti tre mesi.
Per saperne di più roma.artroomsfairs.com #artrooms @artroomsfairs
 
   
   
   
Lucrezia Giovanardi