Home Page

     
<<< torna indietro  
   
Clicca per ingrandire
FAME D’ARIA  
     
Alberto Marci - 16 – 25 gennaio 2018 a cura di Anna Oggiano - Spazio E_EMME, via Mameli 187, Cagliari  

Alberto Marci, FAME D’ARIA, 16 – 25 gennaio 2018 a cura di Anna Oggiano
sinossi ...
Tu: non ci riuscirai, non sei mai stato bravo (così bravo). Io: spiegami, allora, come sono arrivato fino a te.
Tu: ti ci ho portato io, prima che ti fermassi.
Io: “non ti fermi mai” dicevi.
Tu: credevo fosse normale ricordarti.
Io: e lasciarmi qui a metà strada, invece?
Tu: Non ti ho mai portato più in là di dove meritassi. Io: non sono mai andato più avanti di dove volessi.
Opere in mostra:
THE WAY OUT IS THROUGH, 2018 Pittura, calcografia e serigrafia su cotone 150x700cm
FAME D’ARIA #3, 2018
Serigrafia e impressione manuale su plastilina 20x20 cm
HALO 1/3, 2018
Audio stereo, 130” circa

Fame d'aria è una espressione gergale medica per indicare la sintomatologia dell'insorgere di un infarto.
La relazione stabilita dalla medicina tra cuore e polmoni, che lega inscindibilmente l'aria o meglio l'ossigeno distribuito dal sistema cardiovascolare nel corpo umano, tratta di vita e morte, esistenza ed oblio.
Questi aspetti filosofici e psicologici sono definiti con parole precise e diverse a seconda dell' argomento che vogliamo evidenziare: aria ed atmosfera, respirare ed espirare, vivere ed esistere e conseguentemente tutto il pensiero, l'agire, le regole sociali e morali che raffigurano e regolamentano l'essere umano.
Fame d'aria è perciò un manifesto per sognare quello che si può, si vuole, si dovrebbe essere o fare per vivere.
Anna Oggiano

Spazio E_EMME, via Mameli 187, Cagliari
www.spazioeemme.com associazioneeemme@gmail.com facebook.com/spazioeemme
 
   
   
   
Spazio E_EMME